Formaggio Dolomiti

Caratteristiche e
Valori nutrizionali:

Consistenza morbida con qualche piccola occhiatura
Sapore di latte caratterizzato da aromi che richiamano la montagna
Stagionatura minima 20 giorni

 

Valore energetico 1543 kJ/372 kcal
Grassi presenti 31 g
di cui acidi grassi saturi 20 g
Proteine 23 g
Carboidrati <0,3 g
di cui zuccheri <0,3 g
Sale 1,8 g

 

Suggerimenti il formaggio Dolomiti è un ottimo formaggio da pasto, da abbinare a verdure al vapore o alla polenta e funghi.

 

Valori nutrizionali medi su 100 grammi di prodotto

Formaggio Dolomiti

Il Dolomiti è un formaggio tipo “latteria” che trae la sua origine dalla tradizione dei kasel (latterie turnarie) Bellunesi.
Nella produzione di questo formaggio è prestata particolare attenzione alla materia prima proveniente prevalentemente dalle zone di montagna che rende unici e caratteristici il sapore e la genuinità del Dolomiti.
Il Dolomiti è un formaggio a pasta semicotta, semiduro e semistagionato. Si presenta con crosta sottile, liscia e leggermente rigata di colore giallo paglierino; la pasta invece presenta un’ occhiatura piccola e sparsa, è di colore bianco o paglierino chiaro, ha un sapore intenso e gradevole.
Il latte utilizzato per la sua preparazione proviene prevalentemente dalla razza Bruna Alpina: dopo essere stato pastorizzato viene trasformato utilizzando caglio e caratterizzato aggiungendo un lattoinnesto specifico prodotto con latte locale ricco di una flora batterica autoctona. Dopo l’accurata stagionatura, che avviene in locali a temperatura ed umidità costante, è pronto per arrivare sulla tavola del consumatore.
Può essere proposto come formaggio semistagionato ed abbinato a polenta abbrustolita assieme ad un buon bicchiere di vino rosso, oppure, tagliato a fette più spesse, fuso o cotto alla piastra.